NUOVE DONNE MONZESI FRA '800 E '900

Dal 5 Nov 2021 al 10 Feb 2022

Museo Etnologico di Monza e Brianza

Al Museo Etnologico di Monza in mostra le storie di donne che hanno saputo rompere gli schemi della società tra 1800 e 1900

La mostra Nuove Donne Monzesi fra ‘800 e ‘900 vuole mettere in discussione il pensiero comune sulla posizione della donna nella società moderna alle soglie del XX secolo. Partendo dall’immagine della donna relegata nel ruolo di brava moglie e madre, si scopre come invece all’epoca già emergessero figure femminili che si presentavano come soggetti attivi in tutte le sfere della vita sociale e professionale. Sussiste la convinzione che la donna nell’area brianzola ricoprisse in quegli anni esclusivamente un ruolo subordinato nell’ambito della vita familiare. Ma qui si portano esempi concreti di donne che, affacciandosi al Nuovo Secolo, hanno avuto la forza di uscire dagli schemi imposti dalla società ottocentesca e di prendere le redini della propria vita: viaggiando, esponendosi ed anche occupandosi di attività una volta regno indiscusso degli uomini.

La mostra si snoda fra citazioni, fotografie, oggetti e racconti, anche dei discendenti, e racconta esempi di donne del tempo che sono emerse nell’ambito dell’imprenditoria, nella sfera professionale, nell’ambito umanitario, missionario e nelle attività culturali. Verrà raccontata la storia delle prime imprenditrici nel mondo dei cappellai. Si parlerà del coraggio di un’insegnante che raggiungeva in bicicletta i suoi sessanta e più alunni di prima elementare per insegnare loro almeno a leggere e scrivere e di come i primi collegi femminili abbiano aperto le proprie porte. Si racconterà delle religiose che dopo il noviziato monzese partirono missionarie in Cina, inoltre si descriverà come anche in ambito aristico Monza abbia dato i natali a grandi personaggi. 

 

La mostra è curata dalla dott.ssa Vlada Novikova Nava, monzese di adozione, con il supporto di Silvana Giacovelli, Presidente del MEMB, e della designer Micol Riva.